LinuxDAY 2017

Il Pelignageek (già SulmonaLUG) aderisce al LinuxDAY , la principale manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione: decine di eventi in tutta Italia, centinaia di volontari coinvolti e migliaia di visitatori per celebrare insieme la libertà digitale! In particolare l’edizione 2017 del Linux Day è dedicata alla privacy e alla riservatezza individuale. Perché tutti abbiamo qualcosa da nascondere: i fatti nostri.

Di seguito il programma dell’evento che si terrà presso la Sintab srl, via Roma 15 il 28 Ottobre 2017

**Work in progress**

Apertura LinuxDAY
dalle 15.00 alle 15.30

Network virtualization in linux environment for traffic analysis
dalle 15.30 alle 16.30
Relatore: Ivan Letteri (Tesla)
Software Defined Networking su rete LAN composta da host con kernel linux. In ambiente virtuale Mininet verrà creato un Test Access Port virtuale per la duplicazione del traffico a scopo di analisi per la CyberSecurity

Scambio Chiavi
dalle 17.00 alle 19.00
Scopri come verificare la crittografia end-to-end dei principali servizi di messagistica. Tra i partecipanti avverrà lo scambio delle chiavi.

Installation Fest
dalle 17.00 alle 19.00
Verrà allestita un’area in cui si darà supporto per l’installazione sul proprio PC di una distribuzione GNU/Linux. Inoltre verranno messi a disposizione dei PC con Ubuntu per apprezzare da vicino la sua facilità di utilizzo nonchè i suoi infiniti campi di applicazione, a partire da una Raspberry pi utilizzata come mediacenter.

Per l’iscrizione clicca qui

Arch Linux 2017.02.01 pronta per il Download

Il Primo Febbraio 2017 è stata rilasciata l’ultima release della nostra amata ArchLinux che potete scaricare da qui https://www.archlinux.org/download/ , utile solo per chi intende avviare una nuova installazione, perché essendo una rolling release per tutti gli altri è sufficiente

pacman -Syu

Questa release è importante in quanto è l’ultimo rilascio con il supporto per l’architettura a 32 bit, le versioni future gireranno solo su macchine a 64-bit.

Questa decisione è stata presa a causa della scarsa popolarità di i686 tra gli sviluppatori e la comunità

I prossimi 9 mesi sarà un periodo in cui si procederà con la sua deprecazione, durante il quale i686 riceverà ancora i pacchetti aggiornati. A partire da novembre 2017 i686 non sarà più supportato.

I repository [multilib] non saranno interessati da questo cambiamento

Tuttavia, dalla pagina ufficiale, si incoraggia la comunità a sostenere questa architettura attraverso la mailing list  e il canale IRC su Freenode # archlinux-ports

Come installare LibreOffice 5.3 da snap su Ubuntu 16.04

Ieri è stato rilasciato LibreOffice 5.3 con un sacco di nuove funzionalità.

Sul sito di LibreOffice è possibile scaricare un file tar per Ubuntu che può essere scaricato, scompattato e che ci permette di utilizzare il software.

Ad ogni modo possiamo installare LibreOffice 5.3 utilizzando snap, questo lo rende comodo da usare senza la necessità di mettere a repentaglio la stabilità del sistema. Ricordiamo infatto che la peculiarità di snap consiste nel permettere di tornare alla versione precedente, in caso la nuova versione non sia ancora sufficientemente stabile.

Leggi tutto “Come installare LibreOffice 5.3 da snap su Ubuntu 16.04”

Rilasciato il nuovo libreoffice

Oggi, primo Febbraio 2017, la Document Foundation, una organizzazione non-profit creata per promuovere e portare avanti lo sviluppo di una suite office open-source, ha annunciato la disponibilità al pubblico di LibreOffice 5.3.

Lo sviluppo di questa release è iniziato l’anno scorso, in ottobre, nel momento in cui uno dei fondatori di The Document Foundation, Italo Vignoli informava dell’inizio del periodo di caccia al bug per la release che si avvicinava al rilascio. Da quel momento, si sono succedute molte versioni Alpha e Beta per l’implementazione delle funzionalità alcune delle quali andiamo ad elencare.

Leggi tutto “Rilasciato il nuovo libreoffice”

How-to Install ArchLinux in dual boot

Questa guida vi mostrerà passo passo come poter installare su un PC con Windows preinstallato (con EFI boot) la distribuzione GNU-Linux ArchLinux

Premessa: alcuni tratti salienti della distribuzione sono:

la leggerezza: per questo motivo sono state eliminate alcune porzioni di sistema come /usr/doc e le pagine info, considerate inutili, dato che le stesse informazioni possono essere ottenute sulla Rete.
la semplicità: il sistema di init usato da Arch è fortemente ispirato a quello di BSD, e tutte le configurazioni sono demandate a piccoli file testuali
la modernità: Arch Linux è una distribuzione rolling release. Tutti i pacchetti disponibili per l’installazione sono sempre aggiornati all’ultima versione distribuita dagli autori (previa fase di testing).
la velocità: ArchLinux è ottimizzato per architettura i686 e x86-64. Altre architetture (come i586) sono mantenute (non ufficialmente) dalla comunità Leggi tutto “How-to Install ArchLinux in dual boot”